Indice articolo

ICI 2011: Abitazione principale e pertinenze

Pubblicato: 31/05/2011 Letto: 59521
E’ CONSIDERATA ABITAZIONE PRINCIPALE, O ASSIMILATA AI FINI DELL’ESENZIONE:
  • quella posseduta a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale di godimento e nella quale il contribuente e i suoi familiari dimorano abitualmente; ( art. 43 del codice civile );
  • quella posseduta da anziano, disabile che acquisisce la residenza presso istituti di ricovero o sanitario in seguito a ricovero permanente, o acquisisce la residenza nella casa di un proprio familiare, parente entro il 3° grado, purché l’abitazione non risulti data in affitto;
  • l’abitazione concessa in comodato a parenti entro il 1°grado, nella quale, gli stessi, hanno stabilito la propria residenza.
E’ CONSIDERATA ABITAZIONE PRINCIPALE, O ASSIMILATA AI FINI DELL’APPLICAZIONE DELLA ALIQUOTA AGEVOLATA:
  • quella di proprietà dei portatori di handicap, che siano costretti, in presenza di barriere architettoniche nella stessa, a trasferire la propria residenza in altri locali presi in affitto, per rendere più agevoli le loro condizioni di vita;
  • unità immobiliare posseduta nel territorio del comune a titolo di proprietà, di usufrutto da cittadino italiano residente all’estero per ragioni di lavoro, a condizione che non risulti locata:l’abitazione posseduta da un soggetto che la legge obbliga a risiedere in altro comune per ragioni di servizio qualora l’unità immobiliare risulti occupata quale abitazione principale, dai familiari del possessore, nonché l’abitazione di un soggetto che deve risiedere in altro comune per l’assistenza a familiari invalidi, parenti entro il 3° grado;
  • due o più unità immobiliari contigue, occupate ad uso abitazione dal contribuente. L’equiparazione all’abitazione principale decorre dalla data in cui risulta essere stata presentata la richiesta di variazione ai fini dell’unificazione catastale delle unità medesime al competente Ufficio;
  • quella locata con contratto regolarmente registrato, ad una persona che la utilizza come dimora abituale;
  • l’abitazione locata, con contratto registrato, a studenti o altro soggetto che la utilizzi per soddisfare le esigenze abitative degli studenti, per la frequenza della locale Università degli studi o dei locali Istituti di scuola media Superiore.
SONO CONSIDERATE PERTINENZE DELL’ABITAZIONE PRINCIPALE:
  • il posto auto, garage o box, la soffitta e la cantina (cat. C6 e C2), che sono ubicate nello stesso immobile anche se distintamente iscritte in catasto. L’assimilazione opera a condizione che il proprietario o titolare di diritto reale di godimento, anche se in quota parte, o il locatario finanziario dell’abitazione nella quale abitualmente dimora sia proprietario o titolare di diritto reale di godimento, anche se in quota parte, o locatario finanziario della pertinenza e che questa sia durevolmente ed esclusivamente asservita alla predetta abitazione.
torna all'inizio del contenuto