Istituito il n verde 800035373 rivolto allutenza dellUfficio Tributi

Pubblicato: 02/12/2010 Letto: 13879 Aggiornato: 03/12/2010
LAssessorato al Bilancio del Comune di Nuoro comunica che stato istituito il n verde 800035373, rivolto allutenza dellUfficio Tributi e finalizzato alla pianificazione degli appuntamenti con i responsabili del suddetto Ufficio Tributi.

Si tratta di una scelta che intende evitare disagi ai cittadini e nel contempo consente di programmare al meglio lattivit, decongestionando lafflusso agli sportelli.

In questi giorni i cittadini stanno ricevendo le cartelle riferite al ruolo Tarsu 2010 ha detto lAssessore al Bilancio, Tore Daga e come sempre accade in questi casi si sono scatenate polemiche e proteste. Intendo precisare che non esiste alcun aumento di tassazione. Si solamente provveduto ad applicare lart.1 comma 340 della legge n311/04, la cosiddetta Finanziaria 2005, che si riferisce alla definizione della superficie di riferimento per lapplicazione della Tarsu.

In base a tale normativa precisa lAssessore Daga gli uffici eseguono i controlli presso il catasto, con conseguente adeguamento delle superfici. Il comune ha chiaramente lobbligo di applicare la legge e la Tarsu si deve applicare a tutti coloro che detengono o occupano un locale.

A Nuoro ci sono circa 14 mila unit immobiliari ed stata accertata una maggiorazione di circa 6000 mq di superficie. Non c quindi stato nessun aumento della tassa, che invariata dal 2005, ma soltanto un aumento delle superfici che stanno alla base del calcolo. Una parte di questo aumento un adeguamento allobbligo di legge, ma una parte consistente si riferisce a cittadini che dal 2006 ad oggi non hanno mai pagato la Tarsu. Obiettivo primario di questa Amministrazione quello di combattere levasione fiscale. I cittadini comunque possono presentare le loro istanze presso i nostri uffici, utilizzando lapposito numero verde per gli appuntamenti, cos da evitare
lungaggini e file. Ricordo che la tassa pu essere pagata entro il 31 maggio 2011 e che, in caso di accoglimento delle istanze, sar compito degli uffici riconsiderarla.


Infine conclude lAssessore al Bilancio mi sento in dovere di fare un passaggio obbligato sullaumento della spesa del personale, anche per rendere giustizia ai lavoratori. Si tratta di incrementi che si applicano alle voci dello stipendio (scatti di anzianit, adeguamenti salariali e ristrutturazioni tabellari) cos come previsto dal Contratto Collettivo Nazionale e dallart. 36 della Costituzione Italiana.
torna all'inizio del contenuto