Benvenuto! - Sei in: Home page > Personale > Codice disciplinare e Codice di Comportamento

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Registrati

Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Calendario
Indietro di un mese Giugno 2017 Avanti di un mese
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Accade oggi Accade oggi...
Articolo

Codice di Comportamento integrativo dei Dipendenti (Delb. GC 08 GEN 2014)

Pubblicato il 31/01/2014 - Pagine: 1 - Letto: 6914 - Commenti: 0

Codice di Comportamento integrativo dei Dipendenti (Approvato con Delbarzione di Giunta n . 8 del 27 GEN 2014)


COMUNE DI NUORO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO DEI DIPENDENTI
Art. 54, comma 5, D.Lgs. n. 165/2001
  • 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma 44, L. n. 190/2012 e del DPR n. 62/2013, le regole comportamentali che tutti i dipendenti ed i collaboratori dell’ente, ivi compresi gli LSU ed LPU, nonché i dipendenti ed i collaboratori delle società controllate e delle società che svolgono attività per conto dell’ente devono rispettare.
  • 2. Il presente codice integra le previsioni dettate dal codice di comportamento nazionale, DPR n. 62/2013. Esso è uno strumento per migliorare la qualità dei servizi erogati, per prevenire gli episodi di corruzione e rafforzare i vincoli di trasparenza.
  • 3. Esso, in particolare vuole rafforzare i seguenti obblighi:
    a) servire il pubblico interesse e agire esclusivamente con tale finalità;
    b) coniugare l'efficienza dell'azione amministrativa con la economicità della stessa ed il contenimento dei costi, utilizzando la diligenza del buon padre di famiglia (art. 1176 codice civile);
    c) garantire la parità di trattamento dei destinatari dell'azione amministrativa e dunque l'imparzialità e l'immagine dell'imparzialità;
    d) garantire la massima collaborazione con altre Pubbliche Amministrazioni;
    e) garantire la correttezza, l'imparzialità e la lealtà nel comportamento verso i colleghi, i collaboratori e i destinatari dell'azione amministrativa.
  • 4. Il presente codice costituisce uno degli strumenti di applicazione del piano triennale di prevenzione della corruzione.
  • 5. L’ente garantisce una adeguata formazione ai dirigenti e dipendenti.