Benvenuto! - Sei in: Home page > Elettorato > Elezioni

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Calendario
Indietro di un mese Febbraio 2018 Avanti di un mese
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728

Accade oggi Accade oggi...
Articolo

Elezioni Politiche 2018. Voto degli elettori temporaneamente all'estero

Pubblicato il 10/01/2018 - Pagine: 1 - Letto: 780 - Commenti: 0

Elezioni Politiche 2018. Voto degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio e cure mediche e familiari conviventi



COMUNE DI NUORO
UFFICIO ELETTORALE


AVVISO

Voto degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio e cure mediche e familiari conviventi. (articolo 4- bis legge n. 459/2001 come inserito nella legge n. 52/2015)

In occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, è prevista la possibilità di esercizio del voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero, per liste di candidati presentate nella ripartizione ove dimorano da parte degli elettori, che si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi per motivi di lavoro, studio o cure mediche, nonché dei loro familiari conviventi.

Gli elettori interessati iscritti nelle liste elettorali del Comune di Nuoro devono presentare apposita domanda all’Ufficio Elettorale entro il 32° giorno antecedente la data di svolgimento della consultazione elettorale e, quindi, entro il 31 gennaio 2018 (art. 4-bis della legge 27 dicembre 2001, n. 459, inserito dalla legge 6 maggio 2015, n. 52, e di recente modificato dall’art. 6, comma 2, lettera a), della legge 3 novembre 2017, n. 165).

E’ possibile la revoca della stessa opzione entro lo stesso termine. Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per le votazioni del 4 marzo 2018).

La dichiarazione di opzione redatta su carta libera e necessariamente corredata di copia di un documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui al comma 1 del citato art. 4-bis della legge n. 451/2001, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

L’istanza può essere inviata per posta, per fax, per posta elettronica anche non certificata agli indirizzi sotto indicati oppure può essere recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato/a.
ALLEGATI


IL DIRIGENTE
F.to Dott. Francesco Rosu