Benvenuto! - Sei in: Home page > Cittadino > Speciale elezioni (archiviati)

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Registrati

Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Calendario
Indietro di un mese Giugno 2017 Avanti di un mese
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Accade oggi Accade oggi...
Articolo

Elezioni politiche del 13 e 14 Aprile 2008

Pubblicato il 14/02/2008 - Pagine: 15 - Letto: 77928 - Commenti: 0

14/02/2008: Esercizio dell'opzione degli elettori residenti all'Estero per il voto in Italia (aggiornamento 07/03/2008)


Dal sito del Ministero dell'Interno le modalità di richiesta di voto in Italia da pare di iscritti AIRE e modello di domanda: "Per le elezioni politiche trovano applicazione le modalità di voto per corrispondenza degli elettori residenti all'estero di cui alla legge 27 dicembre 2001, n. 459 ed al D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104. Tale normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte degli elettori italiani residenti fuori dal territorio nazionale, fa comunque salva la possibilità dei medesimi elettori di optare per il voto in Italia, in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio comune d'iscrizione nelle liste elettorali.

L'opzione degli elettori interessati è valida solo per una consultazione elettorale.

Conseguentemente la scelta di votare in Italia eventualmente espressa in occasione di precedenti consultazioni ha esaurito ogni efficacia.

Il suddetto diritto può essere esercitato entro l'11 marzo 2008 ai sensi della Legge 27 febbraio 2008 n. 30 che ha convertito con modifiche il Decreto-Legge 15 febbraio 2008 n.24. La legge di conversione 27 febbraio 2008, n. 30, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 51 del 29 febbraio 2008, in vigore dal 1° marzo 2008, giorno successivo a quello di pubblicazione, ha apportato infatti modifiche all'art. 1 e all'art. 4 del decreto-legge 15 febbraio 2008, n. 24.

Con la prima modifica, che aggiunge il comma 1-bis all'articolo 1, si stabilisce una diversa decorrenza del termine di dieci giorni per esercitare l'opzione per il voto in Italia di cui all'art. 4, comma 2, della legge 27 dicembre 2001, n. 459, fissandola, per le prossime elezioni politiche, dalla data di entrata in vigore della legge di conversione (1° marzo 2008, giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale).

La comunicazione dell'opzione dovrà pervenire all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza, per posta o mediante consegna a mano, entro il termine suddetto.

Qualora l'opzione venga inviata per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'Ufficio consolare, entro il termine prescritto. L'opzione può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

A ciascun elettore residente all'estero, che non abbia optato per il voto in Italia entro l'11 marzo 2008, il Consolato competente invia per posta, un plico contenente: un foglio informativo che spiega come votare, il certificato elettorale, la scheda elettorale (due per chi, avendo compiuto 25 anni, può votare anche per il Senato), una busta completamente bianca, una busta già affrancata recante l'indirizzo dell'Ufficio consolare stesso, le liste dei candidati della propria ripartizione.

L'elettore, utilizzando la busta già affrancata e seguendo attentamente le istruzioni contenute nel foglio informativo, dovrà spedire senza ritardo le schede elettorali votate, in modo che arrivino al proprio Consolato entro - e non oltre - le ore 16 ora locale del 10 aprile.
Il voto è personale e segreto ed è fatto divieto di votare più volte e inoltrare schede per conto di altre persone. Chiunque violi le disposizioni in materia elettorale, sarà punito a norma di legge.

Il Ministero degli Affari Esteri sta attuando - attraverso i canali diplomatico/consolari - la campagna d'informazione all'estero prevista dalla legge n. 459 del 2001, al fine di portare a conoscenza degli elettori i contenuti della legge medesima e, in particolare, i termini previsti per la suddetta opzione."


Elezioni On-Line Nuoro città: Camera dei Deputati - Senato della Repubblica