Benvenuto! - Sei in: Home page > Cittadino > Ordinanze

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Registrati

Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Calendario
Indietro di un mese Settembre 2017 Avanti di un mese
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Accade oggi Accade oggi...
 
117a Festa del Redentore
Articolo

Deroga all'obbligo di chiusura domenicale e festiva di tutti gli esercizi al dettaglio in sede fissa

Pubblicato il 02/03/2007 - Pagine: 1 - Letto: 22152 - Commenti: 0

Ordinanza 57-2007


Comune di Nuoro
Settore Attività Produttive - Ufficio Commercio

L.R. 18.5.2006 N. 5 e s.m.i: DEROGA ALL'OBBLIGO DI CHIUSURA DOMENICALE E FESTIVA DI TUTTI GLI ESERCIZI AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA


IL SINDACO

VISTO l'Art. 50 del D. Lgs. 18.8.2000 N. 267;

VISTO il Decreto Leg.vo 31.3.1998, N. 114 per le parti non contrastanti con la Legge Regionale;

VISTA la L. R. 18.5.2006 n. 5 modificata dalla L.R. 6.12.2006 n. 17, con particolare riferimento all'art. 5 della stessa che prevede l'obbligo di chiusura domenicale e festiva di tutti gli esercizi al dettaglio in sede fissa;

PRESO ATTO che la norma di cui sopra prevede che il Comune possa consentire l'apertura domenicale e festiva, previa concertazione con le organizzazioni dei consumatori, delle imprese del commercio più rappresentative, delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle altre parti sociali interessate;

RICHIAMATI i verbali delle riunioni di concertazione con le associazioni dei commercianti, dei consumatori e dei lavoratori: n° 33606 del 13.06.06; n° 44406 del 21.09.06; n° 1661 del 10.01.07; n° 7795 del 13.02.2007;

CONSIDERATO che l'incontro con le associazioni dei commercianti, dei consumatori e dei lavoratori non ha prodotto l'auspicato accordo tra le stesse e che ad oggi risulta palese la mancata disponibilità delle parti ad esprimere una proposta univoca da presentare al vaglio dell'Amministrazione Comunale;

RITENUTO di dover procedere a una regolamentazione che consenta di rispondere adeguatamente alle esigenze ed ai tempi di vita e di lavoro dei cittadini più volte rappresentati a questa amministrazione;

CONSIDERATA la positiva fase di sperimentazione introdotta dalle Ordinanze Sindacali n. 183/06, n. 1/07, n. 35/07 in materia di deroga all'obbligo di chiusura domenicale festiva degli esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa.

PRESO ATTO che la città di Nuoro, capoluogo di provincia, risulta classificata tra quelle a vocazione turistica e che appare doveroso salvaguardare le opportunità di sviluppo economico delle aree commerciali della città;

RITENUTA l'opportunità di salvaguardare gli interessi dei consumatori, degli operatori commerciali e dei lavoratori coinvolti con un provvedimento riferito ad un adeguato arco temporale;

SENTITA la Giunta Comunale in data odierna;

ORDINA

E' data facoltà agli esercenti il commercio al dettaglio in sede fissa operanti nel territorio del Comune di Nuoro di derogare all'obbligo di chiusura domenicale e festiva:
  • 1. gli esercenti determinano liberamente gli orari di apertura e chiusura al pubblico, nel rispetto delle disposizioni della presente ordinanza;
  • 2. gli esercizi commerciali possono restare aperti al pubblico tutti i giorni della settimana, compresi i giorni domenicali e festivi, dalle ore 07.00 alle ore 22.00, per un limite massimo di 13 ore giornaliere;
  • 3. l'esercente è tenuto a rendere noto al pubblico l'orario di effettiva apertura e chiusura del proprio esercizio mediante cartelli o altri idonei mezzi di informazione;
  • 4. in occasione di eventi e manifestazioni di particolare rilevanza organizzati dall'amministrazione comunale, da individuare anticipatamente, potrà essere consentito l'esercizio dell'attività di vendita oltre le ore 22;
  • 5. è obbligatoria la chiusura totale degli esercizi al dettaglio nei giorni 1° gennaio, Pasqua, 25 Aprile, 1° maggio, 25 e 26 dicembre;

Viene fatto salvo il comma 1 dell'art. 13 del D. Lgs. 31.3.1998, n. 114, relativamente alle deroghe previste per le seguenti tipologie di attività: le rivendite di generi di monopolio; gli esercizi di vendita interni ai campeggi; ai villaggi e ai complessi turistici e alberghieri; gli esercizi di vendita al dettaglio situati nelle aree di servizio lungo le autostrade; nelle stazioni ferroviarie, marittime ed aeroportuali; le rivendite di giornali; le gelaterie e gastronomie; le rosticcerie e le pasticcerie; gli esercizi specializzati nella vendita di bevande, fiori, piante e articoli da giardinaggio, mobili, libri, dischi, nastri magnetici, musicassette, opere d'arte, oggetti d'antiquariato, stampe, cartoline, articoli da ricordo e artigianato locale; le stazioni di servizio autostradali qualora le attività di vendita previste dal presente comma siano svolte in maniera esclusiva e prevalente, e le sale cinematografiche.

Per quanto non espressamente previsto si rinvia alla normativa vigente.

A norma dell'art. 18 della L. R. n. 5/2006, modificato dall'art. 7 della L. R. n.17/2006, chiunque violi le disposizioni in materia di orari di apertura, di cui al comma 1 dell'art. 5 della L. R. 5/2006, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 500 a euro 3.000, fermo restando quanto previsto dall'art. 17 della stessa L.R. 5/2006 in materia di sospensioni e revoche.

La presente Ordinanza è immediatamente esecutiva, sostituisce ogni precedente disposizione in materia di orari di apertura e chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio con questa incompatibile e viene trasmessa agli organi di vigilanza per i provvedimenti di competenza.

Avverso il presente provvedimento è ammesso il ricorso al T.A.R. Sardegna entro il termine di 60 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione od in via alternativa il ricorso straordinario al Capo dello Stato, entro il termine di 120 gg. a decorrere dalla stessa data.


Nuoro, 02 marzo 2007

Il Sindaco
Dr. Mario Demuru Zidda