Benvenuto! - Sei in: Home page > Cittadino > Ordinanze

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Registrati

Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Articolo

Deroga all'obbligo di chiusura domenicale e festiva di tutti gli esercizi al dettaglio in sede fissa

Pubblicato il 02/03/2007 - Pagine: 1 - Letto: 21717 - Commenti: 0

Ordinanza 57-2007


Comune di Nuoro
Settore Attività Produttive - Ufficio Commercio

L.R. 18.5.2006 N. 5 e s.m.i: DEROGA ALL'OBBLIGO DI CHIUSURA DOMENICALE E FESTIVA DI TUTTI GLI ESERCIZI AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA


IL SINDACO

VISTO l'Art. 50 del D. Lgs. 18.8.2000 N. 267;

VISTO il Decreto Leg.vo 31.3.1998, N. 114 per le parti non contrastanti con la Legge Regionale;

VISTA la L. R. 18.5.2006 n. 5 modificata dalla L.R. 6.12.2006 n. 17, con particolare riferimento all'art. 5 della stessa che prevede l'obbligo di chiusura domenicale e festiva di tutti gli esercizi al dettaglio in sede fissa;

PRESO ATTO che la norma di cui sopra prevede che il Comune possa consentire l'apertura domenicale e festiva, previa concertazione con le organizzazioni dei consumatori, delle imprese del commercio più rappresentative, delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle altre parti sociali interessate;

RICHIAMATI i verbali delle riunioni di concertazione con le associazioni dei commercianti, dei consumatori e dei lavoratori: n° 33606 del 13.06.06; n° 44406 del 21.09.06; n° 1661 del 10.01.07; n° 7795 del 13.02.2007;

CONSIDERATO che l'incontro con le associazioni dei commercianti, dei consumatori e dei lavoratori non ha prodotto l'auspicato accordo tra le stesse e che ad oggi risulta palese la mancata disponibilità delle parti ad esprimere una proposta univoca da presentare al vaglio dell'Amministrazione Comunale;

RITENUTO di dover procedere a una regolamentazione che consenta di rispondere adeguatamente alle esigenze ed ai tempi di vita e di lavoro dei cittadini più volte rappresentati a questa amministrazione;

CONSIDERATA la positiva fase di sperimentazione introdotta dalle Ordinanze Sindacali n. 183/06, n. 1/07, n. 35/07 in materia di deroga all'obbligo di chiusura domenicale festiva degli esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa.

PRESO ATTO che la città di Nuoro, capoluogo di provincia, risulta classificata tra quelle a vocazione turistica e che appare doveroso salvaguardare le opportunità di sviluppo economico delle aree commerciali della città;

RITENUTA l'opportunità di salvaguardare gli interessi dei consumatori, degli operatori commerciali e dei lavoratori coinvolti con un provvedimento riferito ad un adeguato arco temporale;

SENTITA la Giunta Comunale in data odierna;

ORDINA

E' data facoltà agli esercenti il commercio al dettaglio in sede fissa operanti nel territorio del Comune di Nuoro di derogare all'obbligo di chiusura domenicale e festiva:
  • 1. gli esercenti determinano liberamente gli orari di apertura e chiusura al pubblico, nel rispetto delle disposizioni della presente ordinanza;
  • 2. gli esercizi commerciali possono restare aperti al pubblico tutti i giorni della settimana, compresi i giorni domenicali e festivi, dalle ore 07.00 alle ore 22.00, per un limite massimo di 13 ore giornaliere;
  • 3. l'esercente è tenuto a rendere noto al pubblico l'orario di effettiva apertura e chiusura del proprio esercizio mediante cartelli o altri idonei mezzi di informazione;
  • 4. in occasione di eventi e manifestazioni di particolare rilevanza organizzati dall'amministrazione comunale, da individuare anticipatamente, potrà essere consentito l'esercizio dell'attività di vendita oltre le ore 22;
  • 5. è obbligatoria la chiusura totale degli esercizi al dettaglio nei giorni 1° gennaio, Pasqua, 25 Aprile, 1° maggio, 25 e 26 dicembre;

Viene fatto salvo il comma 1 dell'art. 13 del D. Lgs. 31.3.1998, n. 114, relativamente alle deroghe previste per le seguenti tipologie di attività: le rivendite di generi di monopolio; gli esercizi di vendita interni ai campeggi; ai villaggi e ai complessi turistici e alberghieri; gli esercizi di vendita al dettaglio situati nelle aree di servizio lungo le autostrade; nelle stazioni ferroviarie, marittime ed aeroportuali; le rivendite di giornali; le gelaterie e gastronomie; le rosticcerie e le pasticcerie; gli esercizi specializzati nella vendita di bevande, fiori, piante e articoli da giardinaggio, mobili, libri, dischi, nastri magnetici, musicassette, opere d'arte, oggetti d'antiquariato, stampe, cartoline, articoli da ricordo e artigianato locale; le stazioni di servizio autostradali qualora le attività di vendita previste dal presente comma siano svolte in maniera esclusiva e prevalente, e le sale cinematografiche.

Per quanto non espressamente previsto si rinvia alla normativa vigente.

A norma dell'art. 18 della L. R. n. 5/2006, modificato dall'art. 7 della L. R. n.17/2006, chiunque violi le disposizioni in materia di orari di apertura, di cui al comma 1 dell'art. 5 della L. R. 5/2006, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 500 a euro 3.000, fermo restando quanto previsto dall'art. 17 della stessa L.R. 5/2006 in materia di sospensioni e revoche.

La presente Ordinanza è immediatamente esecutiva, sostituisce ogni precedente disposizione in materia di orari di apertura e chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio con questa incompatibile e viene trasmessa agli organi di vigilanza per i provvedimenti di competenza.

Avverso il presente provvedimento è ammesso il ricorso al T.A.R. Sardegna entro il termine di 60 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione od in via alternativa il ricorso straordinario al Capo dello Stato, entro il termine di 120 gg. a decorrere dalla stessa data.


Nuoro, 02 marzo 2007

Il Sindaco
Dr. Mario Demuru Zidda