Benvenuto! - Sei in: Home page > Cittadino > Attività Organi

Archivio Storico Comunale Salvatore Satta
Agenda Istituzionale del Sindaco
Consiglio Comunale: Convocazioni, ordini del giorno e resoconti stenotipici
Sardegna Click and Go
Traduttore
LOG-IN



Registrati

Password dimenticata

Cerca sul portale
Termini [c]:
Tipo di ricerca:


Calendario
Indietro di un mese Novembre 2017 Avanti di un mese
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Accade oggi Accade oggi...
Articolo

Assessorato Qualità Urbana: NUMERI CIVICI, Progetto pilota

Pubblicato il 31/01/2006 - Pagine: 2 - Letto: 35703 - Commenti: 0

Lettera ai Cittadini Assessore Qualità Urbana


"Un obbligo di legge per tutti i proprietari"

Cari cittadini, il D.P.R. 30/05/1989 n° 223 pone l'obbligo in capo ai cittadini di affiggere i numeri civici esterni/interni in tutti gli edifici che ne siano sprovvisti. Poiché è necessario procedere a rinumerare gli edifici al fine di dotare tutte le abitazioni o i nuovi ingressi di numero civico.

Poiché questo impegno riguarda migliaia di abitazioni, uffici e attività produttive, il Comune di Nuoro ha pensato di farsi carico direttamente del problema per facilitare la vita dei suoi cittadini sollevandoli da un obbligo che la legge pone, in prima battuta, in capo ai singoli proprietari.

Poiché l'affissione dei numeri civici chiama in causa una rilevazione delle unità immobiliari interessate, l'Amministrazione Comunale ha attivato un progetto pilota riguardante una zona della città (zona centrale a cavallo del corso Garibaldi, dove esiste una situazione di commistione tra abitazioni civili e attività commerciali) attraverso il quale vuole cogliere questa occasione per risistemare la numerazione civica esistente dando l'opportunità alle unità prive di numero civico esterno e interno in una zona già consolidata, di essere identificate univocamente.

L'obbiettivo è quello di realizzare un banca-dati che possa essere a disposizione, nelle forme di riservatezza consentite dalla legge, oltre che di tutti gli uffici comunali, anche di altri enti pubblici e soprattutto di quelli che erogano servizi ai cittadini.

Voglio in particolare sottolineare come la collaborazione stretta fra enti locali e forze dell'ordine, maturata in questi anni, grazie a tale banca-dati avrà ulteriore strumento operativo in grado di garantire maggiori livelli di sicurezza per tutti i cittadini.

Ci rendiamo conto che questa rilevazione comporterà qualche disagio ai cittadini.

Di questo ci scusiamo preventivamente, assicurando che gli operatori incaricati terranno comportamenti di cortesia, correttezza, riservatezza e collaborazione nella compilazione delle schede.


L'Assessore alla Qualità Urbana
Ing. Ivo Carboni