COMUNE DI NUORO - Benvenuto sulle pagine del centro "Europe Direct"
Calendario
Indietro di un mese Aprile 2021 Avanti di un mese
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930
Traduttori
English Version
Version Française
Traduzioni automatiche a cura del motore Babel Fish di Altavista
Ricerca

Logo di Google


SEZIONE: Notizie

Notizie dall'Unione Europea - Febbraio 2016: Giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili

Inserito il 09/03/2016 - Pagine: 9 - Letto: 10976

Invia l'articolo via mail Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Condividi su Google Bookmark

Il 6 febbraio è la giornata mondiale contro la mutilazione genitale femminile. Questa pratica consiste nella rimozione dei genitali femminili esterni, e l'inflizione di altre lesioni agli organi genitali femminili, che non ha nessuna ragione medica.

Il numero delle donne e bambine vittime di questi atti si aggira attorno ai 200 milioni nel mondoe principalmente sono le bambine dai 4 ai 14 anni di età a subire la mutilazione genitale; solo in Europa sono 500 mila le vittime di questa violenza.

Per 30 paesi, quasi tutti africani, questa è una pratica tradizionale e le mutilazioni vanno avanti da secoli. Pare che anziché diminuire con il tempo, queste pratiche stiano diventando sempre più diffuse. Questi atti vengono praticati prevalentemente per ragioni sessuali, sociologiche, igieniche, estetiche, per motivi sanitari e religiosi(Valentina Arcovio, 05/02/2016 - La Stampa).

Federica Mogherini, l'alto commissario per l'unione degli affari esteri, ha dichiarato che: "Ogni essere umano, ogni ragazza, ogni donna ha diritto a una vita libera dalla violenza e dal dolore, libera in ogni suo aspetto".

L’Unione Europea insieme agli altri stati internazionali è impegnata nell'eliminazione di questa forma di violenza, paragonabile alla tortura e che viola i diritti umani e i diritti dei bambini.


(Fonte: Commissione europea)